venerdì 26 giugno 2015

Un nuovo libro uscito ieri: LA MATEMATICA E LA REALTA' (Carocci, 2015)



2 commenti:

Agata Parsi ha detto...

Gentile Professor Israel,
sono lieta di leggerla ancora e le formulo quindi i migliori auguri per la sua salute che spero abbia completamente ritrovata.
Vorrei inoltre segnalare che l'articolo postato si può leggere più agevolmente direttamente sul sito di Avvenire, nella sezione Cultura.

Cordiali saluti
Agata Parsi

Maria Cristina Ferrara ha detto...

Buona serata, Professor Israel...

La scienza non può non essere umanistica, perché creata dall'essere umano e pensata per il bene dell'uomo e dell'ambiente in cui vive.

Se scienziato, se insegnante e studente non si chiedono e non si interrogano su ciò che la nostra cultura è stata per noi,
se non vi è attenta e sensibile lettura degli scritti del passato, siano essi umanistici che scientifici,
se tutto ciò manca, la ricerca scientifica, che è paragonabile all'arte perché è invenzione, si riduce a diventare puro tecnicismo fine a se stesso.
O peggio ancora: ponendosi al di sopra della morale ( la ricerca del bene e l' incessante rifiuto del male ) può diventare arma e strumento di distruzione.

Una scienza che nega la lettura ed interpretazione degli scritti di grandi pensatori del passato nega il momento fondamentale della riflessione, del pensiero ed eventualmente del ripensamento, qualora scoprisse che il cammino intrapreso si sta rivelando sbagliato,inutile o addirittura dannoso per l'uomo ed per la natura, grazie alla quale l'essere umano vive.
Cordialmente, Docente Maria Cristina Ferrara