domenica 19 maggio 2013

QUESTO E' L'APPELLO INTERNAZIONALE CONTRO LA BIBLIOMETRIA

Un appello che si può firmare.
E, insisto, sarebbe ora interessante sapere cosa hanno da dire l'Anvur e tutti i vari don Ferrante delle valutazioni numerologiche.

2 commenti:

john doe ha detto...

gentile professore, sarebbe una resa della medicina se la ricerca si fermasse. finchè non si riesce a trovare cure migliori o a prevenire la malattia, bisogna fare con quel che c'è, e se quel che c'è è la mastectomia si va di mastectomia. meglio la mastectomia prima che dopo, con il cancro già sviluppato e probabilmente in metastasi.
perchè quando si conosce direttamente questa problematica si scopre che la realtà è molto diversa da quella che viene trionfalmente propagandata sui mezzi di informazione. la formula che adesso va per la maggiore "fino al 98% di guarigione se la diagnosi è precoce" sembra una di quelle pubblicità ingannevoli tipo "risparmia fino al 98% sull'acquisto di ...". di fatto la mortalità sta sul 25% abbondante (in italia 11mila morti su circa 40mila nuovi casi all'anno), è la prima causa di morte nella fascia d'età 35-50 anni, e colpisce e uccide anche le donne che si controllano regolarmente. capisco come la jolie (già molto disinvolta nel manipolare chirurgicamente il proprio corpo) abbia preso questa decisione dopo aver visto la madre e la zia ammalarsi giovani e morire malamente dopo alcuni anni di cure non risolutive. le cure sono avanzate negli ultimi anni, ma sono ancora indietro, ecco tutto.

Giorgio Israel ha detto...

Lasci perdere il "quando si conosce direttamente questa problematica". Temo di conoscerla molto più di lei...