domenica 1 dicembre 2013

ADHD e DSA

6 commenti:

Alessandro Marinelli ha detto...

Che geni! Dovremmo tutti metterci a studiare gli insiemi 'pieni' e i 'non poligoni', che saranno il futuro della matematica. Altro che l' ipotesi di Riemann e altre banalità del genere!

Unknown ha detto...

Ma cosa sta succedendo all'Europa? Perché dai docenti e dalle materie si è arrivati agli esperti e alla delega del sapere?

B'Rat ha detto...

Questo caso è pienamente da "Bestiario Matematico"... sarebbe molto interessante avere accesso al "materiale didattico" di questo corso...

Giorgio Israel ha detto...

Accontentato. Trova tutto (e anche un'altra perla) sul Bestiario matematico del Blog "Pensare in matematica").

B'Rat ha detto...

Grazie mille!

Quanto, beh, alle cause neurobiologiche, sarebbe da indagare su quelle di chi scrive simili nefandezze...

Caroli ha detto...

Nell'ultimo periodo di insegnamento affrontato, ero in un Istituto Professionale. Alcuni ragazzi erano "certificati" DSA. La cosa strana è che uno di questi giocava a rugby nel ruolo di "mediano di apertura": la struttura fisica non gli consentiva di avere un ruolo di quelli "pesanti". Ora, quel ruolo prevede il fatto di dovere memorizzare quasi tutti gli schemi di gioco proposti dall'allenatore, e quindi richiede ottime capacità di apprendimento. Se era bravo a ricoprire il ruolo (mi intendo abbastanza di quello sport per valutare), chi ha sbagliato nel giudizio? la squadra sportiva o la scuola? Con questi giudizi, nessuno ha il sospetto che la scuola abdichi ad una parte importante del suo ruolo?